CONTENUTI

  • La protezione e la promozione del benessere e le capacità di vita (Organizzazione Mondiale Sanità).
  • I determinanti della salute nella Comunità.
  • L’epidemiologia delle fragilità dei giorni nostri: “attaccamenti” (alcol, fumo, droghe, giocod’azzardo, psicofarmaci, internet…), “perdite” (lutti, separazioni, perdita di lavoro, di ruolo…), “fatica nella convivenza con….” (malattie croniche, disagio psichico, disabilità, solitudine, violenza domestica…).
  • L’approccio di popolazione e l’approccio ai gruppi a rischio: trattamento o cambiamento?
  • L’approccio ecologico-sociale alla vita.
  • Il quarto settore: i Club Alcologici Territoriali, i Club di Ecologia Familiare, i gruppi di Auto-Mutuo-Aiuto e altre esperienze del territorio.
  • Le istituzioni, le associazioni, il ruolo della politica. La rete territoriale, le risorse comunitarie e iprogetti esistenti nel territorio nel promuovere benessere e coesione sociale ed eco-sostenibilità.
  • L’intelligenza emotiva, l’intelligenza ecologica e la spiritualità antropologica.
  • La responsabilità e i possibili ambiti di ciascuno nella propria comunità. Un progetto per il futuro

 

OBIETTIVO GENERALE
Epidemiologia – Prevenzione e Promozione della Salute

METODOLOGIA
Laboratorio con lavori in plenaria, piccoli gruppi con conduttore e autogestiti, esperienza di conoscenza diretta con visite ai gruppi attivi sul territorio. Il corso propone saperi professionali e valorizza il sapere esperienziale di tutti, dai corsisti ai cittadini utenti.

 

OBIETTIVI SPECIFICI DEL CORSO:

  • Sensibilizzare i corsisti a mettere in discussione i propri stili di vita, nell’ottica della promozione delbenessere, della coesione sociale e della sostenibilità ambientale.
  • Informare circa i problemi di salute, le fragilità relazionali ed esistenziali presenti nella comunità.
  • Favorire il protagonismo della Comunità affrontando la multidimensionalità del disagio attraverso la cultura dell’auto-mutuo-aiuto, del fare insieme e dell’integrazione socio-sanitaria e tra pubblico,privato sociale e volontariato.
  • Proporre ai corsisti, indipendentemente dalla posizione sociale e professionale, di operare comePromotori di Benessere nella comunità secondo l’approccio ecologico-sociale.

 

PROGRAMMA DÌ DETTAGLIO

LUNEDI 26 NOVEMBRE
8.30 Registrazione partecipanti
9.00 Saluti rappresentanti Istituzioni e Associazioni
9.30 Introduzione al corso – Il consumo di alcol e i problemi alcol correlati11.30 Discussione in comunità
13.00 Pausa per il pranzo
14.30 Lavoro nei piccoli gruppi con conduttore: Principi fondamentali del Club (Metodo Hudolin) Consultazione sulle riflessioni scritte di fine Corso
16.30 Lavoro nei piccoli gruppi autogestiti
18.00 Visita ai Club (Metodo Hudolin) presenti sul territorio
20.00 Termine dei lavori

MARTEDI 27 NOVEMBRE
9.00 Discussione plenaria sulle conclusioni dei gruppi autogestiti
10.00 Gli stili di relazione. La fragilità come limite e risorsa
12.00 Discussione in comunità
13.00 Pausa per il pranzo
14.00 Promozione del Benessere: le capacità di vita, l’intelligenza emotiva e prosociale
15.00 Principi generali e modalità di funzionamento dei gruppi di auto mutuo aiuto specifici per problema:fumo, depressione, disagio psichico gioco d’azzardo, lutto, ecc. Il facilitatore e il servitore.
16.30 Lavoro in piccoli gruppi autogestiti
18.00 Visita ai Club (Metodo Hudolin) presenti sul territorio
20.00 Termine dei lavori

MERCOLEDI 28 NOVEMBRE
9.00 Discussione plenaria sulle conclusioni dei gruppi autogestiti
10.00 Benessere personale, comunitario e sostenibilità ambientale
12.00 Discussione in comunità
13.00 Pausa per il pranzo
14.00 La persona come risorsa, il sapere esperienziale della persona, della famiglia e della comunità
15.30 Lavoro in piccoli gruppi con conduttore: l’approccio familiare nell’ecologia sociale
17.00 Lavoro in piccoli gruppi autogestiti
18.00 Termine dei lavori

GIOVEDI 29 NOVEMBRE
9.00 Discussione plenaria sulle conclusioni dei gruppi autogestiti
10.00 Tavola Rotonda: Promozione del Benessere – Lavoro di rete e capitale sociale – I progetti nel nostro territorio.
12.00 Discussione in comunità
13.00 Pausa per il pranzo
14.00 Etica, spiritualità antropologica ed ecologica, accoglienza, il tempo, la pace
15.30 Lavoro in piccoli gruppi con conduttore: Riordiniamo le idee… e condividiamo impegni e progetti personali e sociali: noi nella comunità
17.00 Lavoro in piccoli gruppi autogestiti
18.00 Termine dei lavori

VENERDI 30 NOVEMBRE
9.00 Il movimento e il contrasto umano come forma di interazione
10.30 Discussione e conclusione gruppi autogestiti
11.30 Come siamo stati…come stiamo ora e…..saluti e consegna degli attestati 14.00 Termine dei lavori

ORARIO:
Lunedì e martedì 9.00 – 20.00 mercoledì e giovedì 9.00 – 18.00 venerdì 9.00 – 14.00
(per un totale di 40 ore)

Sono previste due visite a gruppi attivi nel territorio (Club Metodo Hudolin) lunedì e il martedì tra le 18.00 e le 20.00.
Verifica dell’apprendimento: prova scritta

DESTINATARI
Tutte le professioni sanitarie del SSR, operatori della rete di promozione della salute, insegnanti e studenti della scuola secondaria di II grado e di associazioni di volontariato segnalati dalla rete di promozione della salute del SSR

DOCENTI:
Valeria Matteucci, ARCAT Umbria
Mirena Angeli, SERD Narni
Antonella Stocchi, Infermiera professionale Distretto Alto Chiascio
Agostino Goisis, ARCAT Lombardia
Donatella Consonni, ARCAT Lombardia
Stefano Alberini, ARCAT Emilia Romagna
Luciano Bondi, Responsabile Serv. Alcologia, Antifumo, Gioco d’azzardo – Referente per la promozione della salute del Distretto Sanitario del Perugino
Simona Lucantoni, Psicopedagogista Serv. di Alcologia
Donatella Giaimo, Direttore Distretto Media Valle del Tevere
Roberto Endrizzi, APCAT Trento
Rosanna Traversini, Referente promozione della salute Distretto Alto Tevere
Pamela Raspa, Referente promozione della salute Distretto Trasimeno

RESPONSABILI SCIENTIFICI
Valeria Matteucci, Presidente Arcat Umbria
Donatella Giaimo, Responsabile Distretto Sanitario Media Valle del Tevere

REFERENTI REGIONALI
Gianni Giovannini, Dirigente ad interim del Servizio Prevenzione, sanità veterinaria e sicurezza Alimentare Direzione salute Regione Umbria

NOTE ORGANIZZATIVE
Iscrizioni:
Le iscrizioni dovranno essere effettuate on-line dal sito della Scuola www.villaumbra.gov.it (Area Utenti)Nell’“area utenti” (navigazione sinistra) cliccare su “Iscriviti OnLine” e seguire le istruzioni.
Le iscrizioni vanno effettuate entro il 24 novembre 2018
N.B. Si precisa che per l’iscrizione al corso gli operatori del SSR devono rispettare le procedure internepreviste dalla propria Azienda

Attestazione della partecipazione: NON SARANNO RILASCIATI ATTESTATI DI PARTECIPAZIONE:

  • –  ai sensi dell’art. 15 L n. 183 del 12 novembre 2011, la partecipazione al corso può essere autocertificata;
  • –  ai fini della validità del corso il partecipante dovrà aver frequentato almeno il 75% del monte ore totale
  • –  la verifica delle autocertificazioni da parte degli Enti potrà essere effettuata ai sensi del DPR 445/00Crediti ECM: Il corso fornirà 50 crediti ECM al personale sanitario che, oltre al requisito di presenza (90%), supererà il test ECM finale rispondendo correttamente ad almeno il 75% delle domande.
    I crediti riconosciuti potranno essere consultati nel portfolio corsi di ciascun partecipante accedendoall’area riservata presente nell’AREA UTENTI del sito www.villaumbra.gov.it. Per accedere nell’area riservata si ricorda che vanno inseriti come username il proprio codice fiscale e come password i numeri da1 a 8 (salvo modifiche da parte dell’utente).

SCUOLA UMBRA DI AMMINISTRAZIONE PUBBLICA
Responsabile ad interim sezione Sanità, Prodotti e metodologie innovative: Sonia Ercolani
Coordinamento didattico–organizzativo: Cristina Strappaghetti, c.strappaghetti@villaumbra.gov.it

TUTORAGGIO E SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
Laura Vescovi, laura.vescovi@villaumbra.gov.it; 0755159702

Scarica il pieghevole con tutte le informazioni